Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
NEWS New slot verso la nuova rete
Autore Messaggio
Superman Offline
Amministratore
********

Messaggi: 5,108
Thanks dati: 21
Thanks ricevuti: 52 in 53 posts
Registrato: May 2014
Reputazione: 91
Messaggio: #1
New slot verso la nuova rete
Se la legge di stabilità per il 2016 aveva fissato una serie di termini per il settore delle new slot, mentre quella per il 2017 li ha soltanto annunciati, lo scenario è comunque destinato a cambiare.

Il futuro delle new slot è già scritto. Ma ancora soggetto a possibili modifiche normative, che potrebbero mutare i tempi del prossimo cambiamento, ma non la sostanza. Almeno, non del tutto. Come noto, la legge di Stabilità per il 2016 aveva introdotto alcuni importanti scenari 'a tappe' per il settore, stabilendo – oltre all'aumento della tassazione – un taglio netto alla quota di apparecchi in distribuzione di almeno il 30 percento, a partire dal 2019, e l'introduzione delle cosiddette 'Awp da remoto' a partire dal 2018 (al netto di un'imprecisione nei termini momentaneamente corretta dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli). Aggiungendo che la riduzione degli apparecchi si sarebbe dovuta effettuare prendendo come riferimento la fotografia della rete scattata allo scorso 31 luglio 2015, per vedere come erano ripartiti gli apparecchi tra i singoli concessionari.
Ora però lo scenario potrebbe cambiare ulteriormente, non tanto nella sostanza, quanto piuttosto nei tempi, con il governo che aveva più volte evidenziato la volontà di intervenire nuovamente su questo settore già con la manovra per il 2017, salvo poi vederla blindare dal presidente della Repubblica per via delle esigenze nazionali dovute alla caduta del governo, e decidendo così di ricorrere allo strumento del milleproroghe. Per poi abbandonare anche quello. Ad oggi, quindi, nulla cambia rispetto a quanto era stato scritto nella precedente manovra. Nonostante le indiscrezioni provenienti da Palazzo Chigi vedrebbero come imminente un provvedimento ad hoc mirato ad introdurre le misure più volte rimandate.
LE POSSIBILI MANOVRE - In particolare, tra i piani del governo, c'è la volontà – di cui abbiamo parlato più volte – di anticipare il taglio del 30 percento alle slot già al 2017, attraverso due scaglioni individuabili nel primo e secondo trimestre dell'anno. Rivedendo, tuttavia, anche la data in cui scattare l'istantanea della rete: non più al 31 luglio 2015, bensì al 30 settembre 2016. Data molto più realistica rispetto alle mutate condizioni di mercato. Ora, al di là della data di entrata in vigore delle norme, è evidente che il mercato delle new slot è destinato a diventare sempre più competitivo. Anche tra concessionari. Non è un caso, forse, che nel settore, nel corso degli ultimi dodici mesi, si sono compiute delle fusioni tra società concessionarie che hanno avuto effetti rilevanti in termini numerici e di posizionamento sul mercato. Per questo è opportuno osservare i dati che caratterizzano l’attuale rete delle new slot (gestita, ad oggi, da undici operatori e non più tredici, dopo la fusione dei gruppi Snai e Cogetech e quella tra Gamenet e Intralot Italia, che ha dato vita a due grandi poli nel segmento degli apparecchi), fotografata al 30 settembre 2016, come ha fatto la rivista Gioco News nel numero di gennaio 2017 in questi giorni in distribuzione (e già sfogliabile in formato online).
LO STATO DELLA RETE NEW SLOT - Il primo operatore italiano, alla fine dello scorso settembre come del resto da qualche anno, è Lottomatica Videolot, con oltre 58.100 new slot allacciate sul proprio network, per una quota di mercato di circa il 16,6 percento. A seguirla è proprio il ‘nuovo’ operatore Cogetech-Snai, con una rete di circa 53mila slot e una quota di mercato del 15,2 percento: qualcosa in più rispetto a Global Starnet (ex BPlus) che con le sue circa 52.500 slot detiene una quota di mercato simile, di circa il 15 percento. Il quarto grande operatore e l’altro polo appena costituito da Gamenet e Intralot, che ha riunito oltre 39mila apparecchi sotto lo stesso tetto, per una quota di mercato di oltre l’11,2 percento. A seguire si trovano invece: Hbg, Sisal, Admiral Gaming Network, Cirsa Italia e Netwin Italia (i dati completi nella tabella a fondo pagina).
I GRANDI SALTI - Da notare però come si siano ridistribuite le macchine da gioco tra gli operatori di rete negli ultimi dodici mesi durante i quali il balzo in vanti maggiore lo ha compiuto il ‘piccolo’ Nts Network, crescendo di oltre 7mila apparecchi e passando cioè dai circa 6900 di un anno fa ai circa 14.300 di fine 2016. Discorso analogo, seppure più contenuto, per l’altra giovane rete di Netwin Italia, cresciuta di quasi il 50 percento in un anno, da circa 7.900 slot a circa 11.900. Tra i grandi, la crescita maggiore l’ha realizzata Admiral: oltre l’8 percento di incremento, superando la soglia dei 24.500 apparecchi. Crescita anche per Hbg, passato da circa 30.700 slot a circa 32.700, per un ‘più’ 6,2 percento, e per Codere, che ha superato i 19mila apparecchi per un più 4,4 percento.

LA RETE DEGLI APPARECCHI AL 30 SETTEMBRE 2016


CONCESSIONARIO

N. APPARECCHI

MARKET SHARE %

Lottomatica Videolot Rete

58025

16,5

Cogetech/Snai

52902

15,2

Global Starnet

52534

15

Gamenet/Intralot

39210

11,2

HBG

32686

9,4

Sisal

31819

9,1

Admiral

24629

7

Codere

19141

5,5

Cirsa Italia

12608

3,6

Nts Network

14268

4,1

Netwin Italia

11870

3,4


(Fonte: elaborazioni Gioco News su dati Agenzia delle Dogane e Monopoli)

LO STATO DEL SETTORE – Sulla base delle varie misure restrittive, soprattutto in ambito territoriale, il mercato degli apparecchi sta incontrando alcune difficoltà rispetto agli anni precedenti. Nonostante questo, tuttavia, durante il 2016 è cresciuto comunque il valore del gettito erariale fornito dal segmento (new slot + videolottery), che hanno versato complessivamente allo Stato 5 miliardi e 850 milioni di euro, dei quali, 4,6 provenienti dalle sole slot machine (per un +36 percento rispetto al 2015). Un incremento dovuto prevalentemente all'aumento del prelievo erariale unico applicato alle slot che dal primo gennaio 2016 è passato dal 13 al 17,5 percento della raccolta.

sono sempre i tasti migliori quelli che se ne vanno...
04-01-2017 10:57
Trova tutti i messaggi di questo utente Aggiungi Thank You Cita questo messaggio nella tua risposta
degio
non registrato

 
Messaggio: #2
RE: New slot verso la nuova rete
Che ci giochino loro, da quando non gioco più, ho sempre il portafogli pieno, prima andavo sempre a prelevare per non avere mai un soldo dentro.
04-01-2017 22:04
Aggiungi Thank You Cita questo messaggio nella tua risposta
beeptac
non registrato

 
Messaggio: #3
RE: New slot verso la nuova rete
Per i concessionari e una pura questione di numeri..
pesce grande mangia pesce piccolo..
04-01-2017 22:14
Aggiungi Thank You Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)
ContattaciPROfessioneSlot.itTorna all'inizio della paginaTorna al contenutoModalità archivioRSS Syndication