Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
NEWS New slot, erario e la crisi indotta: quando il buco lo crea la Stabilità
Autore Messaggio
Superman Offline
Amministratore
********

Messaggi: 5,193
Thanks dati: 23
Thanks ricevuti: 52 in 53 posts
Registrato: May 2014
Reputazione: 91
Messaggio: #1
New slot, erario e la crisi indotta: quando il buco lo crea la Stabilità
Se il trend del gioco pubblico, in termini di proventi per lo Stato, sembra rimanere sostanzialmente stabile, almeno per quanto riguarda il bilancio complessivo tra entrate erariali e tassazioni di vario genere, a balzare agli occhi è la recessione che contraddistingue il settore degli apparecchi da intrattenimento. Guardando all'ultimo bollettino rilasciato dal ministero dell'Economia, risulta evidente il calo del segmento di slot e Vlt che registrano, in totale, entrate per 2.268 milioni, contro i 2.519 del 2014, per una flessione del 6,2 percento nel giro di un anno. Ovvero, 251 milioni di euro in meno in appena sei mesi, che potrebbero quindi diventare il doppio a fine anno, per un 'buco' di mezzo miliardo da portare a bilancio.

Un dato, piuttosto significativo, che diventa ancor più eclatante guardando il solo mese di luglio, dove gli incassi degli apparecchi da intrattenimento registrano entrate pari a 295 milioni, contro i 329 del luglio 2014. Facendo intendere che, nei restanti sei mesi, la situazione potrebbe addirittura peggiorare.

LE CAUSE POSSIBILI - Numeri, certo, ma che devono suscitare alcune inevitabili riflessioni. Non può certo sfuggire il legame tra questo fenomeno di riduzione degli incassi e la situazione di 'crisi' che sta vivendo il comparto. Dovuta, in primis, alla legge di Stabilità per il 2015 (la famosa manovra da ‘18 miliardi di tasse in meno’ per il premier salvo poi inventare un nuovo balzello per gli operatori del gioco) che, come noto, ha previsto l'esborso straordinario di 500 milioni di euro da parte della filiera degli apparecchi. Finendo col costringere gli addetti a ritirare le macchine dal mercato, prima dell’entrata in vigore della legge. Una 'costrizione' del mercato che si aggiunge ai limiti già stringenti imposti su diversi territori dai legislatori regionali che contribuiscono, insieme alla Stabilità, al risultato economico negativo del settore.

Ecco quindi che il possibile buco che ci ritroveremo a fine anno è dovuto alla miopia - da un lato, e assenza totale dall'altro - dello Stato nel regolare il settore. Certo ci sarà pure chi dirà che una minore entrata da parte dei giochi è sempre una 'buona notizia'. Non in questo caso, però. Perché se si fosse attuata una revisione del mercato, come quella, per esempio, prevista dalla riforma della legge Delega (poi sfumata), o qualcosa di simile, comunque ragionata, allora sì che si sarebbe potuto parlare di effetti tecnicamente 'positivi'. Dovuti a una scelta ben precisa del legislatore, quindi del governo e dello Stato, che decide di limitare l'offerta per ragioni di carattere sociale o di altro tipo, anche rinunciando a qualcosa in termini di entrate. Invece, tutto questo non è avvenuto e l'unica logica che ha guidato il legislatore, nella stesura della Stabilità, è stata ancora una volta la necessità di fare cassa tirando dentro 500 milioni in più per l’anno corrente. A quanto pare, si tratta di una cifra virtuale visto che un importo analogo mancherà a fine anno in virtù della situazione sopra descritta. E con la riforma dei giochi accantonata, per giunta. Per questo non c'è nulla di che gioire, in questo momento, per l’industria, né tantomeno per i detrattori del gioco pubblico. Tanto più che questo nuovo buco dovrà essere sanato, in qualche modo, nella prossima manovra finanziaria, di cui si inizia la stesura.

E chissà che il governo, dopo questo bilancio semestrale, non inizi a rendersi conto che bisogna fare qualcosa per questo settore. Questa volta di serio, però

sono sempre i tasti migliori quelli che se ne vanno...
09-09-2015 17:09
Trova tutti i messaggi di questo utente Aggiungi Thank You Cita questo messaggio nella tua risposta
SPIKE Offline
Sbanca Slot
****

Messaggi: 2,128
Thanks dati: 5
Thanks ricevuti: 71 in 72 posts
Registrato: Jun 2014
Reputazione: 82
Messaggio: #2
RE: New slot, erario e la crisi indotta: quando il buco lo crea la Stabilità
ma nell'ultimo comunicato si diceva che gli incassi erano in aumento........ Huh asd asd

八八AG ELETTRONICA
... VENI, VIDI, VICI.
09-09-2015 17:57
Trova tutti i messaggi di questo utente Aggiungi Thank You Cita questo messaggio nella tua risposta
Superman Offline
Amministratore
********

Messaggi: 5,193
Thanks dati: 23
Thanks ricevuti: 52 in 53 posts
Registrato: May 2014
Reputazione: 91
Messaggio: #3
RE: New slot, erario e la crisi indotta: quando il buco lo crea la Stabilità
L'altro articolo l'avevo preso da jamna, forse sono più affidabili, questo da gioconews.it.

sono sempre i tasti migliori quelli che se ne vanno...
09-09-2015 18:30
Trova tutti i messaggi di questo utente Aggiungi Thank You Cita questo messaggio nella tua risposta
bibino Offline
Utente VIP
*****

Messaggi: 671
Thanks dati: 22
Thanks ricevuti: 15 in 15 posts
Registrato: May 2015
Reputazione: 12
Messaggio: #4
RE: New slot, erario e la crisi indotta: quando il buco lo crea la Stabilità
Non so voi, ma vedo sempre meno gente giocare sia nei bar che nelle sale, possono scrivere quello che vogliono ma il volume delle giocate e di conseguenza gli introiti sono calati sicuramente.
09-09-2015 18:52
Trova tutti i messaggi di questo utente Aggiungi Thank You Cita questo messaggio nella tua risposta
Superman Offline
Amministratore
********

Messaggi: 5,193
Thanks dati: 23
Thanks ricevuti: 52 in 53 posts
Registrato: May 2014
Reputazione: 91
Messaggio: #5
RE: New slot, erario e la crisi indotta: quando il buco lo crea la Stabilità
Sicuramente.

sono sempre i tasti migliori quelli che se ne vanno...
09-09-2015 19:05
Trova tutti i messaggi di questo utente Aggiungi Thank You Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)
ContattaciPROfessioneSlot.itTorna all'inizio della paginaTorna al contenutoModalità archivioRSS Syndication